Filler viso

IL TRATTAMENTO FILLER VISO

Il termine filler comprende una famiglia di prodotti con caratteristiche diverse, ma con un importante tratto comune: sono tutti prodotti ideali per attenuare le rughe, rimodellare i contorni del viso, restituire forma e volume alle labbra, correggere inestetismi dovuti a esiti di acne o cicatrici e aumentare il volume degli zigomi.

 

 

Cos’è il filler al viso

La sostanza che più frequentemente viene usata come filler è l’acido ialuronico, un componente fondamentale della pelle, che si trova nelle fibre elastiche di collagene ed elastina (sostanze che sostengono il derma). Questo dona turgore, elasticità e idratazione, stimolando la pelle a trattenere l’acqua che altrimenti evaporerebbe. Con l’avanzare dell’età, l’acido ialuronico contenuto naturalmente nella pelle tende a diminuire, rendendola disidratata e facendo comparire le prime rughe.

 

Per potenziare l’idratazione, si può fare ricorso dunque ad iniezioni (i cosiddetti filler) di acido ialuronico, che svolgono un’azione riempitiva, distendendo e riducendo la profondità delle rughe (effettoplumping“).  L’acido ialuronico è particolarmente indicato per inestetismi, quali: rughe localizzate, rughe periorali (a raggiera intorno alla bocca), solchi naso labiali e zigomi poco sporgenti.

 

Come funziona il filler al viso

Dopo un check-up cutaneo, viene stabilito quale filler e quale tecnica usare per ottenere i migliori risultati, non solo in termini di correzione dell’inestetismo, ma anche di soddisfazione del paziente. Senza ricorrere ad incisioni o intervenire con importanti modifiche al volto, i filler permettono di tornare ad avere un aspetto giovane con il solo aiuto di micro-iniezioni rapide e indolori. Non necessitano di alcuna anestesia e la procedura dura al massimo 15 minuti, con un immediato ritorno alla quotidianità.

 

Gli effetti del filler

Essendo un composto di materiale biocompatibile, gli effetti collaterali sono limitati e reversibili. Nei giorni successivi alla procedura, si potranno notare un leggero rossore o gonfiore, ma non saranno necessarie medicazioni.

 

Moltissimi filler per il viso che vengono utilizzati dai chirurghi prevedono una serie di sedute da ripetersi nel tempo, distanziate alcuni mesi l’una dall’altra. Il risultato, infatti, non è definitivo come nel lifting, ma temporaneo. La permanenza del riempimento dipende dal tipo di materiale infiltrato, dalla sede di infiltrazione, dalla mimica facciale e dallo stile di vita.

 

Le alternative al filler

Un’alternativa al filler del viso potrebbe essere il vero e proprio intervento di lifting. Queste due procedure sono molto diverse tra loro, in quanto nel caso del filler non è prevista alcuna anestesia, le iniezioni sono indolore e il ritorno al sociale è immediato; diversamente, nel caso del lifting, trattandosi di un intervento chirurgico, viene effettuata un’anestesia a livello locale e prima di riprendere a pieno con le attività quotidiane occorrono 7 giorni circa.

 

Ma, se nel caso del filler occorre ripetere le iniezioni una o più volte l’anno, nel caso del lifting, l’intervento è definitivo e, a parte qualche trattamento complementare, non prevede una seconda operazione.