Ginecomastia

L'INTERVENTO DI GINECOMASTIA

L’intervento di ginecomastia viene eseguito per correggere le deformità o gli aspetti poco estetici delle regioni mammarie nel soggetto maschile.  Questo quadro può essere dovuto ad un eccessivo sviluppo di tessuto ghiandolare (ginecomastia vera e propria), adiposo (pseudoginecomastia) o di entrambi (ginecomastia mista).

 

Cos’è la ginecomastia

Molto spesso queste condizioni provocano nel soggetto molto disagio in quanto la regione mammaria assume una fisionomia decisamente femminile. L’intervento viene svolto in regime di day hospital in anestesia locale e sedazione ed ha una durata di circa un’ora.

 

La pseudoginecomastia, dovuta ad eccesso di grasso, viene trattata adeguatamente mediante intervento di lipoaspirazione che consiste nel l’introduzione di una sottile cannula al di sotto della pelle attraverso due incisioni di 2-3 millimetri e nell’aspirazione del grasso con conseguente rimodellamento della regione mammaria.

 

Come funziona la ginecomastia

La ginecomastia vera e le ginecomastia mista richiedono necessariamente un approccio diverso in quanto la ghiandola non può essere aspirata. A seconda della gravità del caso, l’incisione che permette l’asportazione della ghiandola in eccesso può essere limitata all’emicirconferenza inferiore di ciascuna areola oppure estendersi a tutta la circonferenza.

 

Gli effetti della ginecomastia

Il risultato definitivo risulta ben apprezzabile già dopo un mese dall’intervento e può essere considerato definitivo dopo circa sei mesi.