Needling Occhi

IL TRATTAMENTO NEEDLING PER GLI OCCHI

Il needling, o in italiano Microperforazione Cutanea Rigenerativa (MCR), è una tecnica di dermatologia rigenerativa. È un trattamento di bio-stimolazione, ridensificazione e rimodellamento meccanico per il ringiovanimento del viso, per cicatrici da acne e smagliature, che agisce stimolando un naturale aumento nella produzione del collagene.

 

Cos’è il needling per gli occhi

Il needling nell’area perioculare sfrutta i meccanismi del trattamento di needling alla pelle. L’obiettivo è quello di creare delle microlesioni superficiali a livello dermo-epidermico che verranno riparate creando “nuova pelle”. Il concetto di microinvasività è fondamentale in quanto la cute attorno agli occhi è molto sottile e sensibile.

Questo trattamento permette ottimi risultati senza aggredire eccessivamente la cute. È adatto a pazienti sia giovani che meno giovani, o per mantenere la cute in buono stato e prevenire le rughe o per curare i segni già presenti.

 

Un lieve rossore può essere presente appena dopo la seduta che però andrà scomparendo nelle ore successive. Ideale un protocollo di più sedute (3-5) determinate assieme allo specialista in base al tipo di pelle. Risultato: una cute perioculare più liscia e tesa, visibile diminuzione delle “zampe di gallina”, riduzione di cicatrici da acne o di altra natura nella zona della tempi e ai lati degli occhi. Solitamente si applica una crema anestetica mezz’ora prima del trattamento.

 

Come funziona il needling

 

Il needling è un trattamento medico estetico di bio-rimodellamento meccanico effettuato con il dermaroller, una metodica che consente di accelerare la produzione autonoma di nuovo collagene ed elastina nel derma.

Il principio su cui si basa è molto semplice: se effettuiamo ad arte migliaia di microperforazioni attraverso l’epidermide fino alla parte alta del derma provochiamo inevitabilmente uno stimolo importante e complesso.
 Infatti, lo stimolo provocato dalla microperforazione produce sia l’attivazione delle cellule dell’epidermide sia quelle del derma.

 

Le cellule dell’epidermide centrate e distrutte dalla penetrazione del microago liberano sia fattori di crescita (citochine) sia fattori di induzione infiammatoria (linfochine). Lo stesso fanno le cellule del derma dove, oltre ai fibroblasti, sono colpite anche cellule dei vasi sanguigni con fuoriuscita nel derma di gocce di sangue. Anche le cellule del sangue portano, nella sede del trauma provocato dal microago, fattori stimolanti come l’ossigeno dei globuli rossi o i fattori di stimolo cellulare delle piastrine.

 

Avere la pelle tonica ed elastica attorno agli occhi ora è possibile, anche se si sono superati i 30 anni. Il needling è, infatti, una metodica di ringiovanimento dell’epidermide a metà strada tra una cura medica e una tecnica chirurgica superficiale.

 

Gli effetti del needling per gli occhi

Il needling agli occhi è consigliato come trattamento anti-aging. Con questa innovativa tecnica, si spingono le cellule “impigrite” dall’età a produrre una maggiore quantità di sostanze che danno elasticità e turgore alla pelle come accade normalmente quando si hanno 20 anni, ringiovanendo la pelle dall’interno. Ideale un protocollo di più sedute (3-5) determinate assieme allo specialista in base al tipo di pelle. Risultato: una cute perioculare più liscia e tesa, visibile diminuzione delle “zampe di gallina”, riduzione di cicatrici da acne o di altra natura nella zona della tempie e ai lati degli occhi.

 

Il needling è indicato per entrambi i sessi. L’area perioculare è una delle aree in cui più frequentemente viene effettuato, in quanto la cute sottile di questa parte del viso ben si presta a migliorare grazie a questa tecnica, assumendo un aspetto liscio, luminoso e regolare, senza la necessità di riempire le rughe, rischiando aspetti non naturali.

 

Serve considerare anche un tempo di preparazione. Normalmente sono previste più sedute, ma lo specialista ti aiuterà a scegliere il protocollo più adatto alle tue esigenze. Il trattamento viene eseguito dopo l’applicazione di una crema anestetica a livello dell’area da trattare e dura circa 15-30 minuti.

 

Tra una seduta e la successiva deve trascorrere un periodo di tempo pari a 30-40 giorni. La produzione di nuovo collagene ed elastina è massima a distanza di 6 mesi dal trattamento. La fase di rimodellamento dei tessuti continua però per ulteriori 4-6 mesi. I primi effetti migliorativi si osservano comunque già poco dopo la prima seduta.

 

Le alternative al needling per gli occhi

Questo trattamento permette ottimi risultati senza aggredire eccessivamente la cute. Tuttavia, per risultati anti-aging ottimali e duraturi, si può associare il needling a trattamenti come peeling, biostimolazioni, laser.