Liposcultura: l’intervento chirurgico non invasivo per modellare il corpo

Liposcultura: l’intervento chirurgico non invasivo per modellare il corpo

Quando si tratta di dimagrimento e di eliminazione del grasso localizzato, il mondo si divide: chi sostiene sia sufficiente una dieta drastica, chi vota l’attività sportiva intensa con esercizi mirati, chi giura di averle provate tutte ma di non aver trovato soluzione per perdere grasso nei punti desiderati e quindi si è ormai rassegnato. Cosa accomuna la varietà dei punti di vista sul dimagrimento “localizzato”? Che è difficile ottenerlo, qualsiasi cosa si faccia. Non possiamo negare che questa opinione sia vera, purtroppo. Ma in nostro aiuto c’è una tecnica chirurgica che permette di ottenere l’eliminazione dei cuscinetti di grasso in modo piuttosto facile e veloce. E no, non si tratta di chirurgia “estrema”.

.

Perdere grasso localizzato senza dieta e sport

Partiamo da un punto fondamentale: non siamo contrari alla dieta e alla attività fisica, che anzi sposiamo e incoraggiamo (personalmente, faccio del mio meglio per inculcare questi semplici principi di lifestyle sano dalla mia pagina Instagram ogni giorno). Però è necessario sfatare un mito: non è possibile “targetizzare” e quindi localizzare il grasso che si vuole perdere. Quando ci mettiamo a dieta o facciamo sport, quello che vogliamo produrre è un deficit calorico che consenta al nostro metabolismo di sfruttare il grasso conservato nel nostro corpo per produrre l’energia necessaria a vivere.

Ma il grasso è anarchico e imprevedibile: non decidiamo noi da dove perderlo ed ecco perché ognuno di noi dimagrisce in modo diverso. Se vogliamo usare la dieta e lo sport per eliminare il grasso solo dall’addome o dall’interno coscia, senza intaccare ad esempio quello localizzato sul seno o sui fianchi… beh, dobbiamo sperare di essere predisposti a questo tipo di reazione da parte del nostro corpo. In realtà il grasso dell’addome è tra gli ultimi a resistere, per motivi riconducibili alla genetica e all’evoluzione: ecco perché è molto difficile localizzarlo ed eliminarlo in modo “fai-da-te”.

.

La liposcultura: modellare il corpo senza chirurgia

Veniamo allora alla chirurgia per eliminare il grasso senza fatica: la soluzione si chiama “liposcultura” ed è un concetto relativamente recente, anche se ormai molto usato e perfezionato negli anni. La liposcultura è un intervento che consente di ridisegnare le forme e il profilo corporeo, partendo da una ridefinizione dei volumi e da un modellamento della forma che elimina gli accumuli di grasso in modo selettivo.

Perché parliamo di ridefinizione e modellamento? Perché il punto di partenza della liposcultura non è la semplice ricezione del “desiderata” del paziente: non basta, insomma, eliminare la pancetta. Ma si compie uno studio effettivo del corpo e del profilo del paziente, per essere sicuri che l’impatto di questa rimozione localizzata sia armonioso e gradevole.

Viene di fatto eseguito uno studio approfondito e a 360 gradi per arrivare ad un “profilo ideale”, soggettivo ed adeguato rispetto alle caratteristiche individuali del paziente. Ecco perché effettuarlo da un professionista con un occhio esperto minimizza il rischio di esiti “infelici” o diversi dalle aspettative. Si valutano insieme la grandezza e la forma delle zone di grasso da trattare, eventuali asimmetrie pre-esistenti, e si realizza una “previsione” per mostrare al paziente quale sarà il risultato sul suo corpo.

.

La differenza tra liposcultura e liposuzione

L’intervento di liposcultura non è troppo diverso, come tecnica, da quello di liposuzione. Anche in questo caso infatti si utilizzano cannule che aspirano il grasso dopo aver introdotto una soluzione adrenalinica e aver “rotto” le conformazioni per renderle aspirabili e “succhiabili” in un secondo momento. La differenza con la liposuzione tradizionale è che in questo caso non si agisce per rimuovere significative porzioni di grasso in modo più o meno omogeneo da tutta l’area interessata, come avviene con la liposuzione.

Con la liposcultura, invece, si lavora di precisione e su piccoli depositi di grasso, in modo quasi sartoriale: si immagina il corpo come un vestito aderente e già quasi perfettamente indossato, a cui si vogliano eliminare le ultime grinze, i piccoli difetti e i rigonfiamenti localizzati. Si scolpisce – per questo si parla di liposcultura – il grasso, invece di eliminarlo soltanto, in modo da modellarlo secondo un preciso ideale, in alcuni casi enfatizzandone la presenza per rendere più attraente o sensuale una certa area del corpo. Ecco perché in questo caso le cannule utilizzate sono ancora più sottili di quelle della liposuzione. Ed ecco anche perché, generalmente, la liposcultura è indicata per fisicità più asciutte e allenate. E’ uno degli interventi più comuni tra sportivi, modelli e tutti coloro che usano la propria immagine anche per lavoro.

.

Il costo della liposcultura a Padova

Il costo dell’intervento di liposcultura è generalmente più contenuto rispetto a quello di molti altri interventi di chirurgia estetica, incluso quello di liposuzione. Questo perché, come anticipato, è anche uno dei meno invasivi: i risultati si ottengono in poco tempo e con un intervento dai tempi molto veloci, che consente una ripresa completa delle proprie attività praticamente in un paio di giorni. Il costo parte dai 2000 euro per le zone più mirate, laddove un costo iniziale di liposuzione parte invece dai 3500 euro: rappresenta quindi un accesso preferenziale a tutti coloro che vogliono affacciarsi, magari per la prima volta, alla chirurgia estetica – con una spesa per l’intervento più contenuta e relativamente economica.

.

Spero che questa spiegazione vi sia stata utile: come sempre, mi trovate in chat per qualsiasi richiesta.

Commenti