I trattamenti estetici “post Quarantena”

I trattamenti estetici “post Quarantena”

In un periodo di forte preoccupazione e limitazione come quello appena vissuto con il Covid-19, riappropriarsi della normalità non sarà facilissimo. Vale anche per la cura del nostro corpo: dopo due mesi chiusi in casa, ci affacciamo ad una primavera inoltrata in cui finalmente possiamo (seppur con la mascherina) tornare ad esporci. E a riprendere appuntamento con il medico estetico, con la voglia di recuperare la propria routine di bellezza, oppure con qualche indecisione sul da farsi. Ecco allora che vi propongo una guida per orientarsi: fugo qualche dubbio e vi do alcuni consigli su che tipo di trattamenti preferire, ora che entriamo in “fase 2”.

Tanto per cominciare: non interrompete le buone abitudini.

Per molti di noi, una cosa positiva c’è stata in questa quarantena: la maggiore disponibilità di tempo da dedicare alla cura del nostro corpo, in particolare del viso. Con la scusa della fretta, spesso siamo approssimativi nelle nostre beauty routine e ci dimentichiamo (o ci assolviamo) quando non mettiamo il tonico, o non ci facciamo una maschera purificante da varie settimane. Molti/e di voi mi hanno scritto per dirmi che, grazie alla quarantena, avevano iniziato a sperimentare prodotti e routine più meticolose per mantenere la pelle morbida, fresca, riposata e tonica. I miei consigli li ho raccolti qui, in un articolo sui prodotti beauty a scopo anti-age. Ritornando alla normalità, non perdete queste buone abitudini e anzi, provate a integrarle nella vostra quotidianità: fate spazio per il vostro benessere, continuate a prendervi cura di voi. Una volta costruito un “habitus” come questo, è molto più facile mantenerlo che perderlo. Continuate così!

 

Affrontate sole e smog con cautela.

Stiamo per “rivedere la luce” dopo molto tempo chiusi in casa… e l’estate è alle porte. Non sottovalutate l’importanza di proteggere la vostra pelle e non solo con le mascherine, che ovviamente lasciano fuori una delle parti più delicate: gli occhi. È fondamentale difendersi, non solo dai raggi-UV ma anche all’inquinamento che in molte città, soprattutto capoluoghi di provincia più trafficati come senz’altro è Padova, è particolarmente opprimente per la salute della nostra pelle. Siate meticolosi nella scelta di creme di qualità con fattori di protezione legati non solo al sole, ma anche allo smog: vi rinnovo la lettura di questo articolo.

Medicina estetica: sì a filler e botox senza problemi.

Come vi riportavo nell’articolo di qualche giorno fa sulla riapertura dello studio, non ci sono problemi di sicurezza legati al Covid-19: potete prendere appuntamento in tranquillità, rispettando ovviamente le nuove regole e disposizioni che servono a farci lavorare in serenità (sia nostra che vostra!). Filler, botox, biorivitalizzazioni, fili di trazione: sono tutti trattamenti che potete fare in sicurezza e che non risentono della stagionalità, a differenza di altri di cui vi parlo più sotto. In generale, consultatevi con me o con il vostro medico estetico per essere sicuri di quali tipologie di intervento si possono fare. Tenete presente che un fattore importante è anche quello del periodo e contesto climatico: ecco perché vi invito a leggere il prossimo punto.

Peeling, laser, macchie: meglio rimandare.

Purtroppo tutti questi trattamenti non sono ideali a ridosso dell’estate: se anche avevate prenotato questo tipo di sedute prima della quarantena e siete stati costretti a rimandarli alla riapertura, il mio consiglio è quello di ripensarci per fine agosto. In particolare sono sconsigliati il peeling, il laser e i trattamenti anti-macchie come Dermamelan, che purtroppo rendono la pelle più fragile e sono controindicati per l’esposizione al sole. Qualche eccezione si può valutare e mi riservo di considerare i casi singoli volta per volta: sottoponetemi le vostre richieste e vediamo insieme che tipo di soluzione adottare, eventualmente trovando un “workaround”!

 

 

Interventi chirurgici di dimagrimento: non siate avventati.

La situazione in cui ci siamo trovati negli ultimi due mesi ha rappresentato per molti di noi un momento molto delicato anche dal punto di vista della forma fisica. In tanti mi avete scritto per avere indicazioni su come mantenere uno stile di vita più sano possibile – nel mio canale Instagram ho condiviso la mia routine fitness e qualche spunto motivazionale per limitare i danni del poco movimento. Non sempre basta e mi rendo conto che per molti la fine della quarantena possa rappresentare anche un brutto “confronto” con la bilancia e con una forma fisica ammorbidita e rilassata.

Questo è un punto molto delicato da esprimere in poche righe, ma rimango a disposizione per consulenze individuali con voi: la chirurgia estetica non è mai la soluzione passepartout per il dimagrimento. Non affrettatevi a prenotare una liposuzione “fast” nella speranza di rimediare a qualche chilo preso in questi mesi. Ricordatevi che, con la stessa velocità con cui li avete presi, potete anche perderli: senza bisturi e con uno stile di vita sano.

Infine, siate indulgenti con voi stessi e valutate se parlare con qualcuno del vostro problema: io sono a disposizione per darvi supporto e indirizzarvi.

 

Spero che questa guida vi sia stata utile: come sempre, mi trovate in chat per qualsiasi richiesta!

Commenti