5 buoni motivi per fare il lipofilling adesso

5 buoni motivi per fare il lipofilling adesso

Da molte persone l’autunno viene associato al letargo e alla decadenza, alla fine di qualcosa. Per me invece Ottobre è un mese che segna l’inizio di un periodo bellissimo: perché è proprio grazie alla fine di qualcosa che, spesso, possiamo pensare anche all’inizio di qualcos’altro. Il nostro corpo si adatta alla stagionalità e non ragiona mai per inizio e per fine, ma per cicli: ad ogni momento di chiusura, si apre una fase di rinnovamento.

 

La fine dell’estate coincide quindi con una opportunità per il nostro corpo di cambiare e di accogliere le novità della stagione. Sta a noi, però, dargli l’occasione di abbracciare il cambiamento e di adattarsi. Per quanto mi riguarda, questa è la stagione ideale per non rimandare i desideri e i buoni propositi, ma per iniziare ad avverarli.  

 

E’ anche per questo motivo che molti pazienti si rivolgono a me proprio in questi giorni. Tornano dalle vacanze, riposati da un periodo di relax e di divertimento che, se da una parte li ha gratificati dopo mesi di lavoro, stress e impegni, dall’altra ha modificato i loro normali equilibri di vita. Siamo animali abitudinari e non possiamo stare tutto il tempo in vacanza – non sarebbe una vacanza, altrimenti. Il loro desiderio, dopo un periodo di dis-equilibrio, non ordinario rispetto alla loro routine, è quella di prepararsi al lungo anno che hanno di fronte a loro con uno spirito positivo, ottimista e fiducioso.

 

Per fare questo, realizzare finalmente un desiderio rimasto troppo a lungo nel cassetto può essere l’imprinting giusto per affrontare la nuova stagione. Spesso abbiamo bisogno proprio di partire dai nostri bisogni, rivoluzionarci, essere coraggiosi abbastanza da perseguire quello che vogliamo. E’ anche per questo che moltissimi pazienti si affidano al chirurgo estetico proprio in questo periodo, come momento di rinascita in cui trovare la voglia e lo spirito giusto per fare qualcosa solo per se stessi. Senza mai esagerare 🙂

 

A questo fine, ho messo insieme una piccola lista di incoraggiamento per uno degli interventi che più spesso mi vengono richiesti proprio in questo periodo dell’anno. Il lipofilling, infatti, è una pratica conosciuta e diffusa perché costituisce un modo non invasivo e completamente naturale di rinnovarsi, rimanendo se stessi. Chi già lo conosce, forse non avrà bisogno di questo piccolo vademecum. Ma chi non sa da che parte iniziare per cambiare il proprio corpo, pur desiderando farlo già da molto tempo, può partire da questi cinque punti che spiegano la popolarità e la potenza di uno dei miei interventi estetici preferiti. Si tratta, infatti, di un modo per intervenire sulla propria forma fisica, secondo un semplice principio: niente si crea, niente si distrugge, ma tutto si trasforma. Vediamo perché.

 

1. Metti da una parte, togli dall’altra.

Il lipofilling funziona prelevando tessuto adiposo da una sede e innestandolo in un’altra sede. L’intervento può essere effettuato su sedi diverse, in base ai desiderata del paziente: un esempio classico è quello di chi vuole assottigliare il girovita, ma aumentare il gluteo. Il tessuto prelevato durante l’aspirazione viene prima filtrato e poi inserito nella nuova sede. Il tutto in un unico intervento, durante una sola seduta.

 

2. Dura a lungo.

Benché l’intervento non duri più di una o al massimo due ore, il risultato è apprezzabile già dopo le prime settimane e può perdurare per sempre, se associato ad uno stile di vita corretto e ad una attività fisica idonea. Sono necessari soltanto alcuni mesi di graduale riassorbimento dei tessuti prima di raggiungere il 100% dell’efficacia. Tuttavia, il miglioramento estetico delle aree interessate è molto soddisfacente fin da subito: per il paziente, vedere una trasformazione nel proprio corpo si traduce in rinnovate autostima e sicurezza di sé.

 

3. Non è artificiale, perché è fatto del tuo stesso tessuto.

Il lipofilling è un intervento molto naturale proprio perché sfrutta gli stessi tessuti del paziente. A differenza di altri interventi chirurgici, come  questo funziona “riciclando” quanto il corpo già ha messo a disposizione. Si tratta, in un certo senso, di un vero e proprio riutilizzo, per nulla artificiale, della materia che costituisce già il corpo del paziente.

 

4. Il risultato è naturale e armonioso.

Il risultato del lipofilling è apprezzabile da subito, con pochissimi effetti negativi: le cicatrici, infatti, sono sostanzialmente invisibili e localizzate in aree ben nascoste nelle sedi da cui il tessuto è stato prelevato, tramite incisioni di pochi millimetri. Nelle sedi dove il tessuto viene inserito, invece, non viene effettuata nessuna incisione: l’innesto avviene con microcannule.

 

5. Non è invasivo.

ll lipofilling è una procedura relativamente semplice e sicura, oltre che ripetibile sulla base della predisposizione del paziente e della tipologia di risultati che si spera di ottenere. Le complicanze sono, nella maggior parte dei casi, assolutamente lievi e in ogni caso molto rare. E’ comunque importante sottolineare che si tratta di un intervento chirurgico vero e proprio, da far eseguire solo a specialisti competenti ed esperti, e richiede di seguire alla lettera i consigli del chirurgo durante il post-operazione.

Commenti